Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Dual boot tra XP 32bit Pro sp3 e Windows 10 64bit?
#1
Salve,
in 20 anni che uso il pc non ho mai fatto un dual boot tra qualunque sistema operativo,
adesso ho un disco a disposizione dove voglio provare a farlo per vedere un pò,
e su una scheda madre: MSI B75MA P45 che ha i driver sia per XP che per Win10;

i due sistemi mi servono per usare vecchi sw e giochi sul primo e altro su Win10
e questo nello stesso disco, quindi due partizioni, il disco a dire il vero è un pò a rischio, visto con hdtune, mi gracchia mentre accede, a volte ai file, ma a me non interessa, voglio cimentarmi a fare questo dual boot,
i dati sono su altri hds...
ho letto in giro che tra i due prima dovrebbe installare l'so più vecchio, XP quindi, e dopo win10
leggo anche cose opposte, qualcuno dice che si può farli coesistere altri che i due non possono coesistere, XP richiede sata ide (e questo è vero per l'xp 2017 che non ha i driver sata per la mia mb relativamente moderna, e win10 richiede ahci/uefi (ma questo non credo che sia vero, si può mettere in uefi compatibile, csm cioè),
e questo, comunque, è un problema che potrei bypassare dal "bios-uefi", che ovviamente sarà per i due so impostato in csm compatibile, non solo uefi quindi,
scegliendo la modalità necessaria sata/ide per XP o AHCI per Win10 prima di scegliere il sistema operativo da fare partire...
temo però che questo non sia in regola per un terzo incomodo, il cosidetto bootloader...
di cui, ripeto, non ho mai avuto a che fare minimamente...
sto appunto chiedendo preventivamente in maniera da non evitare passi per regolare la questione

aggiungo che il disco è da 2tb, lo spazio non manca quindi e che sulla prima partizione di 300gb ho già xp installato, da cui scrivo
ho già una usb fatta con rufus 2.18 con win10 64bit pronto ad essere installato

c'è qualche passo preliminare e necessario che devo fare per installare win10 sull'altra partizione? già formattata che immagino deve essere anche tolta e affidarla a win10, che la segnerà come primaria, o quel che sia...

Grazie per l'attenzione

Ooooooooops, sto vedendo che c'è un sottoforum in cui si tratta il multiboot,
e non posso cancellare questo thread e rifarlo lì...
scusate, potreste spostarmi il thread lì? GRAZIE...
Cita messaggio
#2
(07/02/2020, 06:46)Des Ha scritto: Ooooooooops, sto vedendo che c'è un sottoforum in cui si tratta il multiboot,
e non posso cancellare questo thread e rifarlo lì...
scusate, potreste spostarmi il thread lì? GRAZIE...

Fatto, ciao
Cita messaggio
#3
per XP un disco IDE o uno SATA è indifferente, si tratta solo delle connessioni fisiche;
XP però non si installa se nel BIOS è predefinita la modalità AHCI, a meno che non hai creato un disco coi driver AHCI per la tua scheda madre, cosa possibilissima con il chipset P45 perché tali dirver sono inclusi nei driverpack (vedi il mio blog)

Win10 non richiede UEFI, questa è una grossa cavolata. Il che in goni caso non c'entra assolutamente niente con la modalità AHCI dei controller disco (che sarebbe preferibile).

Per il multiboot sullo stesso disco converrebbe avere il DVd di installazione di XP con i dirver AHCI integrati (oppure disponibili a parte, da inserire in un secondo tempo).

Se XP già parte, devi impostare un'altra partizione primaria come bootable ed installarci Win10 sopra.
Dopo l'installazione partira solo W10;
poi installi EasyBCD dentro Win10 e configuri il multiboot da lì in modo grafico.

Sul mio blog (in firma) ci trovi sia le guide per creare un disco di XP coi driver integrati, sia la spiegazione dettagliata su cosa sia AHCI e come risolvere le annesse problematiche

https://zerozerocent.blogspot.com/2014/07/ahci-sata-ide-p01-guida-introduttiva.html

https://zerozerocent.blogspot.com/2014/07/ahci-sata-ide-p02-installare-windows-xp.html
Il mio blog: ZEROZEROCENT.BLOGSPOT.COM
LEGGE DI MURPHY: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
VERSIONE QUANTISTICA DELLA LEGGE DI MURPHY: TUTTO VA MALE CONTEMPORANEAMENTE
Cita messaggio
#4
Grazie esabatad :)
per lo spostamento qui del thread,

Grazie BAT per le pazienti delucidazioni,

intanto ho deciso di passare l'XP corrente alla modalità AHCI prima di mettere win10, così mi evito un pò di intoppi,
il problema è che:
ho messo i file sata del floppy x86 in system32/drivers
ma in ahci il sistema mi ha dato proprio l'errore 0x0000007B INACCESSIBLE_BOOT_DEVICE
mi ricordo che anni fa bisognava fare una mod al registro ma non trovo riferimenti,
tra l'altro a scaricare i driver dei mie due controller sata
Intel® 7 Series/C216 Chipset Family SATA AHCI Controller 1E08
e
Intel® 7 Series/C216 Chipset Family SATA AHCI Controller 1E00
per XP, è cosa abbastanza difficile, hanno rimosso quello che viene prima di windows7,
questa è una cosa che fa arrabbiare molto, perchè c'è gente ancora con vecchi pc che necessita di rifare le installazioni...

e quelli della mb, non si possono installare perchè "il sistema non ha i requisiti adatti", ovvero l'ahci non è abilitato
ho fatto tastodx ->install del file iaAHCI.inf
ma apparentemente senza esito
al prossimo riavvio ricontrollo se in ahci il sistema mi parte...
EDIT: ah già, nel driver pack che citi ci sarebbero i sata del chipset P45, avevo controllato in eng2ita e devo ricontrollare, probabile qualche differenza tra generici e i particolari della mb...

quanto alla procedura di fare l'iso di xp sp2 che possiedo, in slipstream, per ora mi è di una rogna pazzesca, lo dovrò fare prima o dopo
e non avrei inoltre tutte le ottimizzazioni di altre iso
Cita messaggio
#5
intanto lo slipstream lo defi fare su XP service pack 3 (non 2);
comunque puoi anche eventualmente installare i driver AHCI dopo aver installato XP, sempre che tu li abbia (quello che non devi fare è copiare a mano, devi usare il file di setup altrimenti non funziona nulla)
I diver per chipset P45 sono quelli di driverpack che vanno bene per qualunque scheda madre, per il semplice fatto che li realizza Intel, non il produttore della scheda
Il mio blog: ZEROZEROCENT.BLOGSPOT.COM
LEGGE DI MURPHY: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
VERSIONE QUANTISTICA DELLA LEGGE DI MURPHY: TUTTO VA MALE CONTEMPORANEAMENTE
Cita messaggio
#6
ok BAT, nella nebulosità delle tante cose da fare io ho due xp con sp2, devo comunque aggiungere l'sp3
poi ultimo pacchetto onepiece e poi i driver sata e tutto quello che si possa aggiungere, dovrò rivedermi passo passo i... passi...
ok

tra l'altro sul mio vecchio xp forse ho potuto fare quello che ho fatto perchè la mb aveva due controller sata, messi i driver sata sull'altro non in boot, non ricordo se indicandogli i file da cartella che secondo la procedura ordinaria con F6 si sarebbe caricata da floppy o, non ricordo bene, dall'eseguibile sata driver della mb, spegnevo, staccavo il cavo e mettevo al primo device di boot questo aggiunto
mettevo in ahci e al riavvio me lo trovavo funzionante, facevo lo stesso con l'altro... alla fine me li trovavo tutti e due in ahci
è possibile?
potrei non ricordare bene comunque...
nel driver pack si troveranno
comunque sul sito, intel per il chipset che indico non ci sono più
e a distribuire i file nudi e crudi prendendoli dalla cartella driver pack scompattata ho già visto che non funziona,
sembra che sia inevitabile doversi fare il cd con xp e i driver sata...
ma ho letto di altre soluzioni
ripeto: con l'eseguibile dei driver sata della mb non mi funziona nemmeno
mah!

scusate per questa tiritera dei driver sata, ehm, per ora sono bloccato... e di iso di xp non se ne parla per ora...
Cita messaggio
#7
Il problema vero è che tu non hai seguito le guide del mio blog:
NON devi scompattare i driver del sito driverpack, a quello ci pensa l'utility che mettono a disposizione;
devi partire con XP9+ServicePack 3, l'SP2 NON VA BENE.
sarebbe decisamente il caso di costruirsi come minimo un supporto di installazione di Windows XP con SP3 già integrato e ricominciare tutto da lì.
https://zerozerocent.blogspot.com/2014/02/integrazione-slipstriming-del-service.html

Comunque, che sia SP2 o SP3, la procedura è la seguente:
se XP è già installato segui questa guida:
il BIOS deve essere impostato in modalità IDE (AHCI disattivato)
scarica il tool driverpack e solo i driver fondamentali o almeno Chipset e MassStorage
https://zerozerocent.blogspot.com/2014/06/driverpacks-base-p01-tool-integrazione-driver-per-windows-xp.html
poi segui queste istruzioni
https://zerozerocent.blogspot.com/2014/06/driverpacks-base-p02-dvd-pendrive-usb-driver-universale-windows-xp.html
alla fine hai una cartella coi driver che NON DEVI INSERIRE A MANO;
coi privilegi di amministratore vai nella cartella dei driver ee esegui DP_Install_Tool.cmd per la ricerca e l'aggiornamento dei driver
finito l'aggiornamento riavvia XP una prima volta e accertati che funzioni;
riavvia di nuovo entrando nel BIOS ed attiva AHCI, salva le impostazioni ed esci dal BIOS. XP si dovrebbe avviare in modalità AHCI.

I driversul sito driverpack ci sono, sono da scaricare con un client bittorrent
http://driverpacks.net/driverpacks/latest
l'applicazione di integrazione sta qua
http://driverpacks.net/applications/latest

le guide che ho scritto sono dettagliatissime e spiegano ogni minimo dettaglio del processo, non c'è nulla da aggiungere.
Sono sicuro al 100% che i driver del chipset P45 ci sono:
ci sono TUTTI i driver Intel per i suoi chipset fino al 2012 (il P45 è del 2008) e, guarda caso, ho un computer proprio con quel chipset su cui fino a 3 anni fa girava XP-SP3 in AHCI (in dualboot con Windows 7).

Se non funziona servono i driver del produttore: disattiva AHCI e lancia il setup classico, terminata l'installazione, riavvia una prima volta XP accertati che funziona, riavvia di nuovo e rimetti AHCI.

Non esiste un altro modo di fare questa cosa;
secondo la mia opinione, invece di seguire le guide che ho fatto (e su cui ho ricevuto alcune centinaia di conferme che funzionano),
tu stai procedendo diversamente e salti dei passaggi fondamentali. Se segui le mie guide è sicuro al 100% che il processo funziona
NOTA BENE: naturalmente io do per scontato che tu abbia collegato gli hard-disk ai controller dischi del P45, se la scheda madre ha anche altri controller proprietari e i dischi sono collegato (coi cavi SATA) a questi ultimi, ci possono essere problemi e serve per forza il disco driver del produttore)

Invece per installare i driver al momento dell'installazione del sistema operativo si parte da boot col CD/DVD di installazione di XP e si preme F6 quando il programma te lo chiede, e devi inserire il floppy/CD/DVD/percorso di cartella (è indifferente cosa usi basta che ci sono i dirver) contenete i driver da installare
Il mio blog: ZEROZEROCENT.BLOGSPOT.COM
LEGGE DI MURPHY: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
VERSIONE QUANTISTICA DELLA LEGGE DI MURPHY: TUTTO VA MALE CONTEMPORANEAMENTE
Cita messaggio
#8
dunque... ho iniziato la procedura da xp sp2 a metterci l'sp3 e poi il onepiece ultimo e poi i benedetti-maledetti driver sata che mi interessano, perchè non mi era riuscita l'installazione su mb con chipset intel P45...
ma ho messo, PER ORA, di lato tutto,
voglio installare win10 64bit e ho un hd 2tb tutto libero per questo:

posto che metterò il bios in modalità csm compatbile con uefi

ecco i dubbi che ho, se:

1. metto il predetto win10 con disco formattato in mbr (se potrò con questo vedere anche altri dischi con altro win10 pro 64bit (una versione precedente9 installato e uno con win8.1 64 bit, potrò mettere anche dischi con xp (mbr) senza scombinare niente? e senza fare multiple boot con gli altri dischi che ho detto poco fa (che li sposto da altro pc e comunque mi si scombinerebbero i driver, come accadeva con xp)?

2. metto il predetto win10 che devo fare con disco formattato in gpt, se non faccio il multiple boot, gli altri dischi anche per sbaglio se mi dimentico dal bios dal scegliere il predetto hd con win10, partirebbero lo stesso con il so relativo?

3. a scanso di equivoci, cosa scelgo per scegliere il multiple boot, che DOVRO' COMUNQUE EVITARE DAGLI ALTRI HD/S.O., per non incasinare i dischi/S.O: predetti (come accadeva con xp)?

4. ora direte... "prendi tutto, te lo vendi o butti tutto... e ti compri una calcolatrice, che è più semplice"
buhahhahahahahahhahahahhahahahahhahaha

no scusate, mi rendo conto che faccio casini, anche troppi, magari lo rispiego se non è chiaro...
scusate e GRAZIE
Cita messaggio
#9

  1. il tipo di partizionamento con cui installi Win10 non ha nessuna influenza sulla visibilità di altri dischi, Win10 vedrà tutto. Non capisco da cosa saltino fuori questi dubbi. Naturalmento l'HDD di nstallazione di win10 dovrà essere impostato nel BIOS/UEFI come HDD di boot e la partizione di Win10 deve essere primaria e attiva (bootable). I driver non c'entrano niente.
  2. il computer parte dal disco impostato nel BIOS/UEFI come disco di boot. Se il BIOS/UEFI è impostato come CSM un sistema operativo installato su disco GPT non parte perché GPT richiede il boot in modalità UEFI
  3. sarebbe preferibile avere tutti i dischi in modalità MBR ed usare EasyBCD in Windows 10
  4. perché ti rifiuti di capire che mischiare le cose è sbagliato. Più una cosa è semplice, meno probabile è che non funzioni, più è facile ripararla se qualcosa non va
Il mio blog: ZEROZEROCENT.BLOGSPOT.COM
LEGGE DI MURPHY: SE QUALCOSA PUO' ANDAR MALE, LO FARA'
VERSIONE QUANTISTICA DELLA LEGGE DI MURPHY: TUTTO VA MALE CONTEMPORANEAMENTE
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)